Eventi

Inaugurazione attività stagione 2017-18

venerdì 15 settembre presso la sede di via Corti 3/A alle ore 19.00 l'ACTIS apre le porte del suo spazio con una festa d'inaugurazione, durante la serata verranno presentati tutti i corsi di teatro e danza per adulti e ragazzi e le tante attività culturali promosse dall'Associazione che quest'anno compie 25 anni !! siete tutti invitati a festeggiare con noi!!

Leggi tutto... Inaugurazione attività stagione 2017-18

ACTIS Show!!!

Per i  25 anni d'attività i corsi dell'ACTIS presentano i loro lavori finali!!

Giovedì 15 giugno alle ore 19.00 presso il teatro Silvio Pellico di via Ananian l'Associazione culturale Teatro Immagine Suono ACTIS  presenta i lavori di fine anno dei corsi di teatro e danza e con l'occasione festeggia i suoi 25 anni di attività.

Leggi tutto... ACTIS Show!!!

L' ACTIS festeggia i 25 anni!

Sabato 13 maggio
In occasione del 25°anniversario dell' ACTIS, doppio appuntamento in via Corti 3/A:

11.00 - 18.00 | laboratorio "Dalla maschera neutra alla maschera delle emozioni
con Michele Di Felice, attore, psicoterapeuta, formatore

18.30 - 20.30 | APERITIVO DI PRESENTAZIONE con assaggi del metodo dei laboratori espressivi a mediazione artistica
"Dove nascono le storie" con Giulia Binali, Marta ZacchignaChiara Caiello

Leggi tutto... L' ACTIS festeggia i 25 anni!

Le mie lettere d'amore - Trieste Estate

Nell'ambito della manifestazione “Trieste Estate” promossa dal Comune di Trieste mercoledì 27 luglio alle ore 21 nella cornice di Largo Panfili va in scena lo spettacolo di teatro e danza“Le mie lettere d'amore” , produzione ACTIS. Sulla scena si muovono tre interpreti, Daniela Gattorno, Lorenza Masutto e Valentina Morpurgo un'attrice e due danzatrici, coreografie di Lorenza Masutto e Valentina Morpurgo . Le voci di Scipio Slataper e Giani Stuparich sono di Andrea Neami e Giorgio Amodeo. L' adattamento teatrale e la regia sono di Valentina Magnani.

 

Leggi tutto... Le mie lettere d'amore - Trieste Estate

Laboratorio di Commedia dell’Arte

!4-15-16 ottobre 2016 presso la sede dell'Associazione Culturale Teatro Immagine Suono in via Corti 3/a si terrà un laboratorio teatrale di Commedia dell'Arte condotto dall'attore Giacomo Segulia.

Orari: venerdì 20-23, sabato e domenica 10-13 e 14-18

iscrizioni entro giovedì 6 ottobre 2016

Per info: info@actistrieste.org, cell:3282684565;

La Commedia dell’Arte è un fenomeno teatrale nato in Italia attorno alla metà del Cinquecento, che ha reso celebre il teatro italiano in tutto il mondo. Con la sua rapidissima diffusione prima in Francia, in Spagna e poi in tutto il resto d’Europa, questo nuovo genere teatrale ha colonizzato il teatro per ben trecento anni. Ed è grazie ai comici dell’arte che è nata la professione dell’attore e le donne hanno potuto iniziare a calcare le scene.

Leggi tutto... Laboratorio di Commedia dell’Arte

Il racconto dell'isola sconosciuta

Venerdì 1 luglio alle ore 19.30 e alle 21.30 presso la sede dell'ACTIS in via Corti 3/A si conclude il corso di teatro base con lo spettacolo"Il racconto dell'Isola sconosciuta" liberamente tratto da José Saramago, con Chiara Ambrosi, Paloma Bernabe Casas, Franco Benedetti,Stefano Giorgi,Ivo Kafol,Davide Miceli, Viola Mombelli,Bruna Trebbi, Alessia Volk,Roman Shipilov, Marta Zaramella. Assistenza alla regia Francesca Rizzato. Regia di Valentina Magnani.

Leggi tutto... Il racconto dell'isola sconosciuta

H2O

SPETTACOLO DI DANZA DI FINE ANNO

TEATRO SLOVENO
Via Petronio 4
MARTEDI 17 MAGGIO
ORE 20.30
Coreografie: Lara Allotta, Ambra Cadelli

Ingresso: 5 euro. I biglietti si possono acquistare in teatro.

Leggi tutto... H2O

ArTeatro Corti: Caffè contemporaneo

Sarà ospite di “ArTeatro Corti” - rassegna organizzata dall'ACTIS presso la sede di via Corti 3/a - venerdì 19 e sabato 20 febbraio alle 21 lo spettacolo “Caffè contemporaneodella Compagnia dell'Elisir, formata da Ettore Oldi e Giacomo Segulia.
Il lavoro è nato dall’amore degli autori per la musica e in particolare per l’avanguardia musicale della prima metà del Novecento. Cosa c’è in comune tra l’opera Wozzeck di Alban Berg e un bicchiere di caffè al pomodoro? È da ciò che nasce la drammaturgia di “Caffè contemporaneo”.
In seguito il campo di riflessione di due artisti si è aperto a tutte le avanguardie artistiche ed è sorto il desiderio di riflettere sul concetto di "immediatezza" nell'arte, sulla possibilità o meno di generalizzare il giudizio sull'esperienza sensoriale, sulla natura del consenso che la società è costretta a produrre attorno a questo giudizio, e sulle conseguenze che queste problematiche aperte producono sulla vita intellettuale e, indirettamente, su quella quotidiana.

Leggi tutto... ArTeatro Corti: Caffè contemporaneo

Questo sito utilizza cookies per ottimizzare l'esperienza di navigazione. Utilizza anche cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi tutto...